Warning

Alpin de Trieste Aprile 2017

Sabato 15 Aprile 2017 00:00
Stampa

E' online il numero di Aprile de l'Alpin de Trieste

copertina aprile17

Copertina dedicata in questo numero al Sacrario Militare di Redipuglia e all'interno del numero un inserto fotografico staccabile ( da pag. 11 a pag. 22 ) sul Cimitero Militare di Redipuglia negli anni venti.

A pag. 2 il resoconto sulla cerimonia presso la Foiba di Basovizza nel Giorno del Ricordo, manifestazione le cui presenze aumentano di anno in anno ( dalle poche decine di Alpini del 2005 agli oltre 500 Alpini del 2017, senza contare tutte le altre associazioni presenti... ma nonostante tutto non mancano i soliti,patetici, negazionisti .

A pag. 6 un pezzo di Dario Burresi dal titolo " Taljanski ratni zlocinci " ( italiani criminali di guerra ) ovvero un attenta analisi storica fondata sulle esperienze di chi , come il nostro compianto Presidente Egidio Furlan, operò sul territorio, atta a smentire alcune affermazioni propagandistiche che voglioni dipingere i soldati italiani del fronte orientale come dei criminali di guerra.

A pag. 8 il ricordo della"gloriosa fine del Reggimento Alpini Tagliamento" , resoconto che ci accompagna alla annuale cerimonia in ricordo di quel glorioso Reggimento che si tiene a Spignon di Pulfero in Agosto.

A A pag.11 " Gli Alpini visti da Kipling" , corrispondente di Guerra sul Fronte occidentale e su quello italiano dove nel 1917 conobbe gli Alpini e dai cui resoconti la stessa Regina Elisabetta d'Inghilterra , come Lei stessà dichiarò nell'ottobre 2000 in visita a Roma passando sotto il monumento all'Artigliere Alpino a Villa Borghese, conobbe e apprezzò le Truppe Alpine

A.pag. 23 Piero Chiapolino recensisce per noi il libro "Gariup Vincenzo - una delle 100.000 gavette di ghiaccio" scritto dal figlio Don Mario Gariup.

A pag.25 parliamo di "Cavalpini" , acronimo nato per scherzo quando si iniziò a parlare dell'eventualità che un reggimento di Cavalleria ( il Piemonte) venisse a far parte della Brigata Julia ma che poi ha assunto un significato misto di orgoglio nazionale e ammirazione dopo aver visto "sul campo" i Cavalpini sia in esercitazione dimostrativa che sopratutto alla luce degli ottimi risultati ottenuti agli ultimi CaSTA .

Prima del consueto "fieno in Baita" , purtroppo dobbiamo salutare un nostro Socio e amico, il "toscanaccio" Paolo Bartolozzi ha deppositato il suo zaino a terra ... la mia vita personale mi ha portato a vivere lontano dalla mia Sezione ma nelle rare occasioni in cui lo incontravo mi salutava dicendomi " eccolo qua. ogni volta che vedo un computer penso a te " con quell'accento toscano ad enfatizzare il mio "essere un nerd che vive di tecnologia" e non vi nego ghe aspettavo questo suo saluto nel quale ci leggevo un "bentornato bocia, anche se sei sempre via npn mi sono dimenticato chi sei e cosa fai ed è un piacere rivederti" ... Mi mancherai Paolo ora prendo il tuo saluto come un "passaggio di stecca" , da oggi " ogni volta che vedo un computer penso a te".

 

Il numero di Aprile è visualizzabile anche cliccando qui

Ultimo aggiornamento Sabato 01 Luglio 2017 09:00