www.anatrieste.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Alpin de Trieste - Gennaio 2012

E-mail Stampa PDF

E' online il numero di Gennaio de l'Alpin de Trieste

Come di consueto la copertina di apertura anno è dedicata alle convocazioni per le assemblee della Sezione e del Circolo Culturale Alpini indette rispettivamente per il 22 e per il 24 di Febbraio

Dopo la 3° parte del "Diario di Rocco Tomei, Riccardo Tramontini ci ricorda che noi Alpini siamo sopratutto "gente di montagna per la montagna" con il suo resoconto della salita con l'amico, Alpino Nicola Cappellozza, della Via della Tridentina alla Tofana di Rozes.
Novembre e Dicembre sono mesi "impegnativi "per la Sezione, si inizia con la Fiaccola Alpina il 1° Novembre, il 2 la cerimonia a San Giusto, poi quelle del 4 Novembre fino ad arrivare alla Cena degli Auguri il 17 Dicembre.
Un Plauso, anzi un applauso speciale va al nostro Paolo Candotti, "maestro pipetta" che anovembre , in occasione del 50° di appartenenza al CAI è stato nominato "Accompagnatore Nazionale Emerito di Alpinismo Giovanile"
A pag. 16 l' intramontabile Nino Comin con un emozionante racconto dal titolo "I Do Vecioti", segue per contrappasso, il resoconto di un Giovane, Simone Colautti, sul Raduno Annuale Giovani che si è tenuto a Costalovara.
Dopo l'anagrafe Alpina con i matrimoni di Davide (figlio dell' Alpino Eberardo Chiella, e Francesca e di Valentina, figlia dell' Alpino Giorgio Micol, e Nelson, dall' Australia ci arriva l atriste notizia che Annio Favotti, classe 1930, h aposato lo zaino a terra e raggiunto, nel Paradiso di Cantore, il fraterno amico di una vita, Tullio Ingravalle.
Concludiamo con la commovente lettera di Maddalena Bevilacqua ha scritto aila Sezione e ai Coristi che venerdi 11 novembre hannodato l'estremo saluto al Papà Mario Bevilacqua. 

Il numero di Gennaio  è visualizzabile anche cliccando qui

Ultimo aggiornamento Sabato 03 Marzo 2012 15:14
 

Alpin de Trieste -Novembre 2011

E-mail Stampa PDF

E' online il numero di Novembre de l'Alpin de Trieste

La copertina di
questo numero è abbastanza eloquente e si riferisce agli incresciosi incidenti del 15 ottobre a Roma... non credo servano commenti ! Continua il diario di Rocco Tomei con la seconda parte de "La guerra di Rocco".

A pagina 6  la recensione del libro "Angeli nel fuoco - Tarquinia 16 marzo 1942" del nostro socio Mauro Depetroni e a seguire la recensione de "la Montagna Racconta" di Jelen, Bettega e Bornancini.A pagg 8 un mio racconto su un fortuito incontro a Long Beach (California) con un reduce del Vietnam dal titolo "Cappelli e medaglie"
A pagg 9 un toccante pezzo di Sergio Bottinelli della Sez. di Luino, sezione che il 25 settembre sul Monte Cadrigna ha inaugurato la "croce del Ricordo" per onorare tutti i Caduti, in particolare i dispersi e gli infoibati.

A pagina 12 un' ospite che ormai ospite non si può più definire, la "nostra" Daniela Peretti con un articolo dal titolo "4 Novembre 1919", seguita da un articolo di Roberto Ferretti dal titolo "Punkabbestia"

Prima dei consueti Flash della Sezione , pubblichiamo la classifica ufficiale del "Trofeo Egidio Furlan" .

Chiudiamo con l'anagrafe Alpina , questa volta una notizia "col botto" , ovvero il matrimonio dell' Alpino Lorenzo Andriani e di Elisa Piscianz


Il numero di Novenbre  è visualizzabile anche cliccando qui

Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Gennaio 2012 10:27
 

Alpin de Trieste -Settembre 2011

E-mail Stampa PDF

E' online il numero di settembre de l'Alpin de Trieste

Dopo l'immagine di copertina dedicata all'Alpino Magaraggia, insosituibile organizzatore del Trofeo di Tiro con il Garand intitolato  all' indimenticabile past-president della Sezione di Trieste Egidio Furlan, il numero di settembre si apre con il resoconto di Arrigo Curiel sulla battaglia di Ragogna del 1917.  Come ci ricorda Gianpiero Chiapolino , gli Alpini di Trieste si evidenziano anche fra le stelle ... e se sono tutte occupate , ne scoprono di nuove, così come ha fatto Piercarlo Bonifacio , Alpino triestino attualmente direttore del CEPI di Parigi .
Sempre Arrigo Curiel ci presenta il battaglione Tolmezzo dell' Ottavo Reggimento Alpini (il cui primo comandante fu l'allora Colonnello Antonio Cantore) mentre alle pagg 6 e 7 Nino Comin ci parla del cannone "Neue Bruno" , scoperto pochi attimi prima di essere catturato e internato alla Risiera di San Sabba di Trieste .
Gli Alpini di Trieste sono anche Alpini di mare , e lo dimostra ampiamente la prima partecipazione di un equipaggio interamente Alpino ad una regata velica , la Barcolana, esattamente 20 anni fa . Alle pagg 12 e 13 un ricordo, commovente , di Renato Pace , ad un anno esatto dalla tragica scomparsa. Terminato il diario di Guido Corsi , inizia in questo numero la pubblicazione di un nuovo diario di guerra, il fronte è quello russo della seconda GM e il diario è quello dell'Alpino Rocco Tomei, gentilmente conceso dalla figlia Piera Tomei Evangelista. Da pag 18 i  "Flash sulla Sezione" , nei quali , tra le altre cose, si evidenza l' inaugurazione del monumento dedicato alle Vittime del vile attentato jugoslavo nella spiaggia di Vergarolla (Pola) , dove vennero trucidati un numero compreso tra 80 e 100 italiani, la maggior parte donne e bambini .  
Si conclude con lo straziante quanto commovente racconto di Antonio Depolo dal titolo "Il Cappello stinto..." sul rientro dei primi prigionieri internati nei campi jugoslavi, articolo corredato da una bella immagine di Daniela Peretti.





Il numero di Settembre  è visualizzabile anche cliccando qui

Ultimo aggiornamento Giovedì 10 Novembre 2011 12:33
 

Alpin de Trieste - Luglio 2011

E-mail Stampa PDF

E' online il numero di Luglio de l'Alpin de Trieste

Come si evince dalla splendida copertina, opera di Daniela Peretti (grazie!) è tempo di ferie anche per gli Alpini Triestini ( e per il webmaster, motivo del colpevole ritardo).
Si conclude in questo numero di luglio l'epistolario di Guido Corsi , medaglia d'oro caduta a Cima Valderoa il 13 dicembre 1917 , il giorno dopo il suo ultimo scritto che termina con la frase "sto bene e il morale non muta". A pagina 4 la lettera ( Aut. gentilmente concessa dal Comune di Trieste, area Cultura e Sport) di Gabriele D' Annunzio alla Madre di Guido Corsi del Maggio 1920.
A pag 5 considerazioni di Roberto Ferretti sul concetto di Pace, mentre a pp 6 Tino Pontarollo con i suoi "racconti di Naja" presenta un aneddoto su un reparto Alpino bloccato dalla neve e senza viveri al Passo Santicolo, il Reparto bloccato era quello di Dario Burresi , la cui storia è narrata all'interno del sito . Non possono mancare i resoconti sia letterari che fotografici dell'Adunata di Torino cui seguono i consueti Flash sulla Sezione. A pagina 18 Gigi Magaraggia ci racconta dell'avventura degli Alpini-tiratori della nostra Sezione alla 38 edizione del Trofeo Albisetti di tiro con il glorioso Grand degli amici di Tradate (Varese)
A Pagg 21 Paolo Candotti conclude l'anno scolastico che ci ha visto nuovamente impegnati con l'niziativa " Gli Alpini nelle scuole"  con il resoconto sulla "gita di fine anno" sul Monte Sabotino , uno dei teatri operativi della prima Guerra Mondiale .
Concludiamo il numero di Luglio con l'anagrafe Alpina, questo mese  florida di lieti eventi , sono nati infatti Lorenzo de Angelis, figlio di Ciro (Alp. Julia)  e mamma Cristina, Stella Agnoletto , figlia di Fulvio (alpino)  e nipote dell'Alpina in Servizio Alessia Pierazzi , Filippo Krevatin ,figlio di Stefano 8Alp. Tridentina) ed Elena Burresi e Matteo , figlio di Franz (Alp. Julia) e Maddalena  
A questi lieti eventi si contrappone purtroppo il dolore che ha colpito il nostro ex Presidente Aldo Innocente per la scomparsa della moglie Flavia  e l' Alpino Giorgio Pertoldi per la scomparsa della mamma Gemma Stoini Pertoldi .
A loro le nostre condoglianze.

Il numero di Luglio è visualizzabile anche cliccando qui

Ultimo aggiornamento Sabato 24 Settembre 2011 07:14
 

Alpin de Trieste - Maggio 2011

E-mail Stampa PDF

Maggio 2011E' online il numero di Maggio de l'Alpin de Trieste

Continua anche in questo numero il "Diaro di Guido Corsi" , siamo giunti al suo ultimo anno di vita , il 1917 e, come in un continuum temporale , seguono i due articoli su "Gorizia 1916 " e sulla tristemente nota "Mina del Cimone" dell' instancabile Nino Comin. Numero imperniato sulla Prima Guerra Mondiale, infatti anche la recensione tocca questo periodo storico : il nostro Burresi ha recensito un libro ( purtroppo solo in inglese) di M.Thompson dal titolo "The White War" ("La Guerra Bianca") .
Da pagg 10 le "lettere al Direttore" dove si parla di ideali e senso del dovere , di  amore fraterno sia tra consanguinei ( la lettera della sorella di un' Alpino ) e di quel sentimento nato tra commilitoni, tra Alpini, quello che unisce noi Alpini, quello che ci ha unito a Matteo Miotto . Prima dei consueti "Calci del Mulo", Paolo Tonini propone il suo resoconto sull'incontro di PC del 26 Febbraio a Padova.
A Pagg 14, tiratina di orecchie per noi giovani dal buon Mauro Bonifacio (Alpiere) sull'attività in montagna dei Ruspanti ,mentre Magaraggia fa il punto sulle ultime gare di Tiro con il "Garand" e gli ottimi risultati raggiunti dalla Sezione . Dopo i "Flash sulla Sezione" , un altro ricordo del "nostro Capitano" , il compianto Nino Baldi, è ormai passato qualche anno dalla sua scomparsa ma il vuoto che ha lasciato in noi ( ndr : in me in particolare ) è enorme .... A Concludere il resoconto di Giuseppe Ielen su " Il plotone di Malga Sorgazza"
Zaino a terra , purtroppo, per l' Artigliere della Batteria 22 , Umberto Stoini e per l' Alpino Marco Zelco.
Ci hanno inoltre lasciato Adriana Zandegiacomo, figlia di Giovanni Zandegiacomo (Alpino in Libia con il Gen. Cantore ) e madre di Diego Redivo mentre, al momento di andare in stampa, apprendiamo il decesso della cara Flavia, moglie dell' ex Presidente Aldo Innocente .


Il numero di Maggio è visualizzabile anche cliccando qui

Ultimo aggiornamento Sabato 23 Luglio 2011 10:37
 

Alpin de Trieste - Marzo 2011

E-mail Stampa PDF

E' online il numero di Marzo de l'Alpin de Trieste

In questo numero un estratto della relazione morale del Presidente Fabio Ortolani letta all'Assemblea Generale della Sezione.
Due articoli (uno di Piero Chiapolino e l'altro di Arrigo Curiel) parlano delle portatirci carniche. In modo particolare Piero racconta di come, solo recentemente, gli accadde di scoprire che anche sua zia Luigia era stata una portatirca carnica.
Un ricordo di Nino Comin, di quando, bambino, ad Opicina si vide passare sulla testa il dirigibile Italia diretto verso nord nel suo viaggio senza ritorno.
Segue la solita cronistoria della nostra Sezione, e si festeggia il ritorno dei nostri Alpini con il pezzo "La Julia torna a baita" un momento di gioia per chi torna a casa dall'Afghanistan e di tristezza pensando a chi non torna più.
Un omaggio al 150° anniversario della nostra Nazione. Noi lo festeggeremo, nonostante le polemiche di questi giorni.
Seguone le "Lettere al Direttore" ed un bellissimo articolo di Giorgio Pertoldi sui CaSTA 2011.
"Cramars e crassigne" Ma cossa xè ste robe? Ce lo spiega Arrigo in un articolo tolto da Internet.
Infine un ricordo di guerra di Nino Comin. Le guerre possono essere vinte o perse, ma i ricordi di guerra sono quasi tutti tristi.




Il numero di Marzo è visualizzabile anche cliccando qui

Ultimo aggiornamento Sabato 14 Maggio 2011 09:34
 

Alpin de Trieste - Gennaio 2011

E-mail Stampa PDF

E' online il numero di Gennaio de l'Alpin de Trieste

Come ormai consuetudine il mese di gennaio si apre con la convocazione delle assemblee della Sezione e del Circolo Culturale Alpini , che si terranno rispettivamente il 23 e il 25 Febbraio 2011.
Alle pagg 2 e 3 continua la terza parte del "Diario di Guido Corsi" mentre, restando nello stesso periodo storico , a pag 4 Nino Comin ci parla di Attilio Berlanda, il cecchino che, da 200 mt , il 20 luglio 1915 colpì a morte il Gen. Antonio Cantore, papà degli Alpini .
A pagg.6  un documento anch'esso della Prima Guerra Mondiale, una pagina del Diario di Mario Zaro, padre del Gen. Gianfranco Zaro che ce l'ha consegnata , e scritta il giorno dello sfondamento a Caporetto.
Febe Vecchioe e Roberto Buffolini ci parlano della Fiaccola Alpina della Fraternità da due punti di vista, quello di Trieste e quello di Gorizia.
Da pagina 10 le innumerevoli attività della Sezione, dalla donazione di sangue (F.Toscan) alla riunione di PC di Pordenone del 04/12 (P.Tonini) passando per manifestazioni teatrali,cene e deposizioni di corone. (compresa la CEna dei forumisti del sito anatrieste.it tenutasi al "Fora per Fora" di Trieste il 13 novembre , locale per l'occasione ribattezzato "Forum per Forum" )
Da pag.16 delle impressionanti immagini sui bombardamenti su Trieste del '44 e '45 e la storia del XVII Btg Dif.Cost. "Julia".

Concludiamo con una mesta notizia, zaino a terra per il nostro socio, Ufficiale di Artiglieria, Carlo Luisa che ha deposto lo zaino il 22 novembre . Una nota , Al momento del decesso l'unico documento che Carlo possedeva,e che ne ha reso possibile l'identificazione, è stata la sua tessera ANA , sintomatico dell'attaccamento alla Sezione e al Corpo .


Il numero di Gennaio è visualizzabile anche cliccando
qui

Ultimo aggiornamento Sabato 05 Marzo 2011 11:45
 

Alpin de Trieste - Novembre 2010

E-mail Stampa PDF

E' online il numero di Novembre de l'Alpin de Trieste

La Copertina del numero di Novembre ci presenta tre visioni di "Piazza dell' Unità D'Italia " in 3 epoche storiche diverse , la prima il Municipio il 30 Ottobre del 1918 ,con il primo Tricolore poi il 4 novembre del 54 , il primo 4 novembre nel quale le truppe italiane hanno sfilato a Trieste dopo il ritorno dell'Italia a Trieste, infine il 26 ottobre del 2010 , nell'anno del 150° dell' Unità Nazionale , la nostra Piazza dell' Unità non poteva sfoggiare livrea migliore ....
Continuano gli "Stralci del Diario di Guido Corsi" M.O. a cui è intitolata la nostra Sezione e la seconda parte del raccondo di Botter su "Lo Zio Batista" .
Tornando agli eventi del 1954 , l'emozionante racconto di un tredicenne dell'epoca, il nostro Direttore Dario Burresi , sui momenti immediatamente precedenti l'arrivo dell'Esercito Italiano a Trieste.
A pag. 9 un racconto di Nino Comin su " Casera Pramosio"  , luogo dove venne fucilata la Portatrice Carnica M.O Maria Plozner Mentil il 15 febbraio del 1915. A seguire "i Calci del Mulo" e un "piccolo appunto alla Julia" brigata "friulana" che a volte dimentica di avere tra le proprie fila anche il Venezia Giulia ... 
A pagg 12 e 13 il resoconto di G.Rizzo sull' esercitazione di PC "Friuli 2010" e i "Flash sulla Sezione" .
Per concludere il resoconto e le classifiche finali del torneo di Tiro con il Garand "E.Furlan" , un aromantica visione di Brunetti su "Come fu creato l'Alpino" e i primi impegnativi appuntamenti in agenda per un Dicembre Alpino  

Il numero di Novembre è visualizzabile anche cliccando
qui

Ultimo aggiornamento Martedì 04 Gennaio 2011 10:44
 

Alpin de Trieste - Settembre 2010

E-mail Stampa PDF

E' online il numero di Settembre de l'Alpin de Trieste

Il numero di Settembre rappresenta il numero del rientro dalle ferie per molti di noi (webmaster compreso, da qui il ritardo nella messa online) , ma rappresenta anche l'inizio di una nuova rubrica "Il Diario di Guido Corsi" mese dopo mese verranno pubblicate alcune lettere dell'Eroe cui è intitolata la Sezione Ana di Trieste.
A pag. 4 un doveroso tributo da parte di Giorgio Giro alle "mogli degli Alpini" mentre a pagg 5 troviamo le "notizie dal fronte " , le notizie dagli Alpini in Afghanistan.  
A pag 7 un interessante articolo relativo alla nascita de "L'Alpino" ,nato non come organo di Stampa dell' ANA ma come giornale dell' 8° . Seguono le "Lettere al Direttore " e la recensione del libro "I Distintivi nelle Truppe Alpine 1915-1918" del Col.Art. Mont.  Bruno Erzeg e del libro "GLADIO" di Pannocchia e Tosolini.
Come ogni anni gli Alpini di Feltre vengono a trovarci per i lavori a Muggia , quest'anno i "montanari feltrini" hanno assaporato l'ospitalità marinara di Trieste con un bel giro in barca a velo che ovviamente, trattandosi della barca di un Alpino, non poteva che chiamarsi "Trentatre". Alle pagg. 12 e 13 un estratto dal Diario di Guerra in Jugoslavia di Alvino Burresi (+), papà di Dario Burresi; seguono un resoconto sullo sfondamento del tagliamento nel novembre 1917 di Nino Comin e , a pag 18 e 19 un emozionante racconto di viaggio corredato da belle immagini di Claudio Balconi dal titolo "EL ALAMEIN" . A pag 20 il consueto ricordo alle vittime volutamente dimenticate dell'Istria e della Dalmazia per concludere con i consueti appuntamenti  Sezionali .

Il numero di settembre si chiude purtroppo con la mesta notizia della tragica scomparsa dell Alpino Renato Pace, una storia che ha tenuto a lungo parenti e amici con il fiato sospeso e che purtroppo si è risolta come sappiamo ...
Ciao Renato  

Il numero di Settembre è visualizzabile anche cliccando
qui

Ultimo aggiornamento Domenica 14 Novembre 2010 12:52
 

Alpin de Trieste - Luglio 2010

E-mail Stampa PDF

E' online il numero di Luglio de l'Alpin de Trieste

Il numero di Luglio non poteva aprirsi che coi i festeggiamenti per i "primi 80 anni" del Gestore della nostra Sede, il Grande Alpino Paolo Pedroni.
Seguono da pagina 3 a pagg 5 una rassegna di immagini della Nostra presenza all' Adunata di Bergamo, immagini che riprendono momento solenni, momenti conviviale e naturalmente momenti goliardici , il tutto con "..alla testa il Nostro Presidente...."
Dopo i "Flash sulla Sezione", diario delle molteplici attività che coinvolgono la nostra piccola Sezione, una grande sorpresa, in netta controtendenza rispetto alla maggioranza delle Sezioni ANA d' Italia, la Sezione di Trieste incrementa notevolmente ( in percentuale) la propria forza, con l'iscrizione nei soli mesi di Maggio e Giugno di ben 10 Soci Alpini e il rientro dopo parecchi anni di un Socio Alpino "disperso"...... 
A Pagg. 8 il Generale Riccardo Basile ci narra la storia della Federazione Grigioverde, seguito a pag 1o dai consueti "Calci del Mulo". Interessante l'articolo dal titolo "Sulle orme di Emilio Comici - Dai Falchi di Comici alla Sorella di Mezzo nel Sorapis" di Maro Bonifacio 

Anche questo mese uno dei nostri Alpini ci ha lasciato per raggiungere il Paradiso di Cantore, Zaino a terra per l' Alpino Sergio Bracco.  
 


Il numero di Luglio è visualizzabile anche cliccando 
qui

Ultimo aggiornamento Domenica 26 Settembre 2010 07:50
 


Pagina 3 di 4