www.anatrieste.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Alpin de Trieste - Marzo 2015

E-mail Stampa PDF

E' online il numero di Marzo de l'Alpin de Trieste

180mag15La copertina di questo numero è dedicata al ricordo dell'inizio di quel tragico evento, la prima Guerra mondiale, che portò la nostra amata Patria a Trento e Trieste, città da sempre ( e per sempre) italianissime

 Da pag.2 un breve excursus storico su quello che fu il dramma dei profughi istriani e dalmati per cui da alcuni anni è stato istituito il Giorno del Ricordo il 10 Febbraio , ma dui cui, evidentemente, molte persone, sopratutto politicamente schierate a sinistra, ignorano la storia.

A pagina 5 i "calci del mul" mentre a seguire Paolo Salvi ci parla di un grande alpinista, Ignazio Piussi.

Si è tenuta il 25 febbraio l' Assemblea Generale Ordinaria della Sezione che ha visto come momento clou la rielezione per altri 3 anni del nostro Presidente Fabio Ortolani, nonostante la sua intenzione di passare lo zaino ad altri, l'entusiasmo dei propri iscritti e le continue richieste di restare lo hanno incentivato ad accettare un nuovo mandato. A nome di tutti i Soci della Sezione ma, approfittando di questo spazio che gestisco, anche a nome personale : GRAZIE FABIO !!  

A pag. 9 Pierpaolo Barduzzi ci descrive la "Tragica fine del Sommergibile Jalea" mentre a seguire un "Vecchio Ricordo" di famiglia di Livio Fogar.

Da pagg 11 due pezzi di Gianpiero Chiapolino , nostro "past-president", il primo su "un documento datato 1917" e il secondo una recensione di un libro di Aldo Cazzullo dal titolo "La guerra dei nostri nonni "

Dopo l'appuntamento fisso del "Com'era ... com'è"  e l'avviso relativo alla "Gita musicale a Villach" del coro ANA Trieste "Nino Baldi" , una breve biografia di Maria Pasquinelli, la fervente Patriota toscana che il 10 febbraio del 1947, durante la firma del trattato di pace che assegnava la città di Pola alla jugoslavia, si stacco dal drappello di folla presente, estrasse l apistola e sparò tre colpi alla schiena del generale Wilson facendosi poi arrestare.

 Concludiamo con le "Lettere al Direttore " e con l' "Anagrafe Alpina" , diamo il nostro saluto al Maggiore di Artigleria di Montagna, profugo di Fiumo, Bruno Erzeg e alla Signora Lina Pastori, moglie di Giorgio Pastori.

A Giorgio le mie personalissime condoglianze, ricordo perfettamente Lina , una gentilissima Signora, ne parlai in occasione di un resoconto di una Fiaccola Alpina qualche anno fa, quando tutti ammiravano la marzialità della squadra, Lei, con spirito materno, si preoccupava se per caso non avessimo freddo sotto la pioggia incessante di quel novembre... mi rimase impresso quel suo sguardo da "mamma" e quelle sue preoccupazioni.... Giorgio, a te un fraterno abbraccio ! 

 

Il numero di Marzo è visualizzabile anche cliccando qui

Ultimo aggiornamento Sabato 16 Maggio 2015 08:03  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna