www.anatrieste.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Alpin de Trieste - marzo 2014

E-mail Stampa PDF

174mar14E' online il numero di Marzo de l'Alpin de Trieste

Non poteva che essere  dedicata al centenario dell'inizio della Prima Guerra Mondiale la copertinadel numero di marzo de "L'Alpin de Trieste"

Ma cominciamo facendo un passo indietro nel tempo. e parliamo della battaglia di Kosovo Polje prima e con una attenta analisi di Gugliemo Secondo di Germania poi

A pag . 4 la situazione geopilitica che ha portato il mondo verso la prima Guerra Mondiale, la "Grande Guerra"

E' nostro compito quello di trasmettere le conoscenze e la Storia alle generazioni più giovani, compito che nella nostra Sezione assolve in modo impeccabile il Socio Alpino Paolo Candotti ("maestro Pipetta" che continua a tenere conferenze e accompagnare i ragazzi delle scuole sui luoghi della Grande Guerra, a pag. 6 il temino di uno di questi ragazzi, che ringraziamo ! Dopo un pezzo di Mario Eichta dal titolo "adottare un cimitero militare - incontri italo-austriaci della pace", a pag 8 un pezzo di Barduzzi dal titolo "I pontoni galleggianti e le ragazze di Marotta " e a pg. 9 i "ricordi di Naja " sempre di Paolo Candotti .

A pag. 12, tratto dalla tesi di Laurea dell'Alpino Stefano Krevatin, "Il passaggio segreto" , la storia della miniera di Raibl ( Cave del Predil)

Esistono molti mezzi per ricordare i "Ragazzi del Fronte", attraverso Armi, Divise, Diari ... m aanche attraverso un oggetto un pò desueto, attraverso lo studio delle " scatolette di latta", precursori delle attuali razioni "Kappa", ce ne parla l' Alpino Barduzzi a pag. 16
A seguire il consueto appuntamento con il "Com'era ...com'è ", le "Lettere al Direttore" e i "Flash sulla Sezione".

A pag 26 il resoconto de "il Giorno Alpino del Ricordo" ...come sempre grandissima affluenza di Alpini, civili e sopratutto studenti da fuori città ( quest'anno anche da Latina) a testimonianza del fatto che il velo che inspiegabilmente copriva la storia delle Foibe si è finalmente stracciato. Nel prossimo numero vi anticipo la presenza di un interessantissimo pezzo dell' Alpino Federico Dintignana, pezzo che non ha trovato spazio in questo numero perchè l'approfondimento che merita non potev aessere limitato a poche righe .
A pag.29 i "calci del Mulo" ...si parla di un ultimatum che gli adepti del sedicente "territorio Libero di Trieste" hanno dato all' Italia .... ( a dire il vero l'Ultimatum è già scaduto e nulla è successo ...ora sappiamo che in realtà non era un ultimatum , si sono sbagliati, quello er aun penultimatum ... o forse un terzultimatum.... attendiamo fiduciosi ) .
Concludiamo il numero di Marzo con le prime indicazioni per l'Adunata di Pordenone e con le "buone notizie" che giungono dalla nostra grande famiglia Alpina

Il numero di Marzo è visualizzabile anche cliccando qui

Ultimo aggiornamento Venerdì 23 Maggio 2014 09:40  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna