www.anatrieste.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Alpin de Trieste - marzo 2013

E-mail Stampa PDF

E' online il numero di Marzo de l'Alpin de Trieste

Foto d copertina per gentile concessione del Gruppo Storico VI° Alpini  - Btg Verona che ringrazio .

Il numero di Marzo si apre con un coinvolgente pezzo sulla cerimonia dedicata al Giorno del Ricordo presso la Foiba di Basovizza di una giovane Piacentina, la professoressa  Maria Giovanna Forlani, seguito dall'articolo di Dario Burresi sullo stessa giornata e da un racconto dal titolo "Recondite Voci Ignorate" di Editta Depase Garau.

A pag. 6 a cura di Gianpiero Chiapolino , la recensione del libro " Don Carlo Gnocchi - Alpino Cappellano" dell' Alpino Trentino Gaetano Paolo Agnini che traccia la vicenda umana di Don Gnocchi.

E' insita in noi Alpini la passione per la montagna, parte integrante del nostro DNA, è per l'alpinismo e a tal proposito a Pag 8 il nostro Arrigo Curiel ci presenta quello che probabilmente era il maggior alpinista del 900, Giovan Battista "Tita" Piaz, comunemente noto come "Il Diavolo delle Dolomiti"

Terminata la mostra fotografica "1915-1918 Al Fronte con Paolo Monelli" , la Dottoressa Paola De Carli che ha prestato il proprio tempo e la propria competenza, essendo laureata in Storia Contemporanea, facendo da assistente alla Mostra, esprime attraverso i commenti dei visitatori le sensazioni suscitate.  

A pag. 12 un racconto degno della migliore filmografia bellica dal titolo "L'Americano"  di Nino Comin... un incontro tra due ragazzini a un misterioso giovane durante l'occupazione tedesca a Trieste ...da leggere tutto d'un fiato !

Trieste, gli Alpini Triestini, non dimenticano il proprio passato e sopratutto non dimenticano chi fece una scelta diversa , chi decise in piena libertà di indossare la Divisa Austro ungarica e morire per quella che ritenevano la loro Patria, motivo per cui, nella quasi totale indifferenza da parte delle istituzioni e della gente, ogni anno gli Alpini triestini si recano sul contrafforte ovest del Castello di San Giust, di fronte al parcheggio, dove una piccola targa in marmo ricorda i militari triestini che caddero nella guerra del 14-18 combattendo per l' Esercito Austro Ungarico. Esempio che andrebbe seguito ............

A pag 16 i "Calci del Mulo" con il pezzo di Enio Zanor che ha dato lo spunto per la copertina di questo numero : "Uniformi Storiche, a chi danno fastidio ? "

Seguono i "Flash sulla Sezione" e a pag. 22 la notizia della presentazione del libro del "nostro" Alpino Roberto Buffolini, della Sez. di Gorizia, dal titolo "Note sulla penna nera"

A pagina 27 la relazione sull'Assemblea Generale Ordinaria e la Relazione Morale del Presidente Ortolani, relazione che potete tranquillamente scaricare dal sito .

 

 Il numero di Marzo è visualizzabile anche cliccando qui

Ultimo aggiornamento Sabato 11 Maggio 2013 09:19  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna