www.anatrieste.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Alpin de Trieste - Marzo 2011

E-mail Stampa PDF

E' online il numero di Marzo de l'Alpin de Trieste

In questo numero un estratto della relazione morale del Presidente Fabio Ortolani letta all'Assemblea Generale della Sezione.
Due articoli (uno di Piero Chiapolino e l'altro di Arrigo Curiel) parlano delle portatirci carniche. In modo particolare Piero racconta di come, solo recentemente, gli accadde di scoprire che anche sua zia Luigia era stata una portatirca carnica.
Un ricordo di Nino Comin, di quando, bambino, ad Opicina si vide passare sulla testa il dirigibile Italia diretto verso nord nel suo viaggio senza ritorno.
Segue la solita cronistoria della nostra Sezione, e si festeggia il ritorno dei nostri Alpini con il pezzo "La Julia torna a baita" un momento di gioia per chi torna a casa dall'Afghanistan e di tristezza pensando a chi non torna più.
Un omaggio al 150° anniversario della nostra Nazione. Noi lo festeggeremo, nonostante le polemiche di questi giorni.
Seguone le "Lettere al Direttore" ed un bellissimo articolo di Giorgio Pertoldi sui CaSTA 2011.
"Cramars e crassigne" Ma cossa xè ste robe? Ce lo spiega Arrigo in un articolo tolto da Internet.
Infine un ricordo di guerra di Nino Comin. Le guerre possono essere vinte o perse, ma i ricordi di guerra sono quasi tutti tristi.




Il numero di Marzo è visualizzabile anche cliccando qui

Ultimo aggiornamento Sabato 14 Maggio 2011 09:34  

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna