Chi di voi  non ha mai visto le vecchie litografie, risalenti agli albori della fotografia, che ritraevano i “baldi Alpini” in pose non propriamente plastiche ( per le prime immagini i tempi di posa si aggiravano sui 20/30 minuti )….

Poi  l’avvento della “fotografia moderna” , che coincideva con la prima guerra mondiale, i tempi di posa si accorciarono notevolmente , dai minuti si passò ai secondi, e questo permise di riprendere la vita che scorreva, già , quelle immagini che raccontavano atti di eroismo ma anche storie di disperazione e di morte,  per la prima volta la guerra entrava nelle case degli Italiani con le sue immagini…. L’immaginazione lasciava il posto alla cruda realtà…..

Col passare degli anni i tempi di posa si accorciarono sempre di più, dalle lastre si passò alla pellicola su nastro e la fotografia divenne accessibile a tutti, compresi i nostri Alpini che durante la Seconda Guerra Mondiale , già , perché nel frattempo è scoppiata un’altra guerra, portarono per la prima volta sul Fronte le proprie macchine fotografiche, immortalando non solo immagini di guerra ma anche e soprattutto immagini di vita vissuta  , alla fotografia del professionista, a volte condita di retorica, si aggiunge la fotografia del soldato, immagini che parlano si di guerra ma anche di amicizie, di paesi lontani, di storie vissute, immagini che anni dopo , quando la memoria inizia a fare cilecca, riportano alla mente i volti e le espressioni di chi magari non c’è più, di chi è andato avanti ma continua a vivere su un pezzetto di carta ingiallita.

Infine si giunge ai giorni nostri….. i tempi di posa si aggirano sui millesimi di secondo, le pellicole hanno lasciato il posto alle schede di memoria , fortunatamente non è scoppiata alcuna guerra mondiale, anche se i nostri Alpini continuano ad essere impegnati in molteplici missioni all’estero ,  e la tecnologia ha incrementato la condivisione dei ricordi, ed è proprio grazie alla tecnologia che vogliamo condividere con Te, chiunque tu sia, i nostri ricordi, storie di allegria e spensierata giovinezza,storie di raccoglimento e commemorazione , ma soprattutto storie di Amicizia e Alpina fraternità…..