Con l’elezione nel 1991 del generale (di Artiglieria) Riccardo Basile quale presidente della Sezione di Trieste dell’Associazione Nazionale Artiglieri d’Italia i rapporti tra la nostra Sezione ANA e la consorella di Artiglieria erano andati sempre più intensificandosi e migliorando al punto che Basile stesso chiese ed ottenne di diventare nostro Socio Aggregato.

Nel 2012 Basile, su mia proposta (essendo io iscritto ad entrambi le Associazioni in quanto Artigliere da Montagna), fondò il periodico “AL PEZZO!”, di cui mi assunsi l’onere di occuparmi della redazione e dell’editing.

Nell’ottobre di quell’anno uscì il numero uno con un editoriale del generale Basile. Il notiziario veniva stampato su otto pagine a colori formato A5 di carta patinata opaca da 150 g/mq.

L’ottima accoglienza da parte dei soci dell’A.N.Art.I. triestini ci spronò a continuare con entusiasmo. E già dal numero 3 il periodico era diventato di 12 pagine.

Oltre alle notizie della Sezione non mancano articoli storici, tecnici, patriottici, aneddoti divertenti ed anche considerazioni di politica internazionale.

A causa del limitato numero di artiglieri iscritti venivano stampate solo poche decine di copie, dando la preferenza agli invii per posta elettronica. Veniva inoltre inserito nel sito nazionale dell’A.N.Art.I. www.assoartiglieri.it e sul giornale “L’Artigliere” (Roma).

“AL PEZZO!” morì con la scomparsa del generale Basile che ne era stato la vera anima. Io riuscii a pubblicarne ancora due numeri da solo, ma poi dovetti desistere per mancanza di collaboratori … ma anche perché troppo oneroso per le finanze della Sezione A.N.Art.I..

Gli articoli venivano tutti scritti da Basile o da me. Solo tre persone avevano partecipato inviandomi un articolo a testa: F.Fumis, L.Fogar, R.Ferretti, di cui solo Fumis era iscritto.

 

Dario Burresi

Consigliere Sez. ANArtI TS

Direttore “L’Alpin de Trieste”